Punti neri e i rimedi naturali

Se la vostra pelle tende a sviluppare i punti neri è importante:

  • seguire una alimentazione sana ed equilibrata, con molta frutta, verdura, semi, frutta secca, cibi ricchi di omega-3, ecc.
  • assumere delle buone abitudini quotidiane di pulizia e cura della pelle del proprio viso/corpo, anziché effettuare trattamenti di pulizia “profonda” e occasionale.

Tra i rimedi naturali per purificare la pelle abbiamo:

  • Pulizia viso: pulire bene il viso mattina e sera, utilizzando prodotti delicati sulla pelle. Evitate i detergenti aggressivi e preferite un latte detergente delicato dal basso potere schiumogeno. Io uso una saponetta naturale.
  • Usare un tonico viso: un buon tonico dall’azione astringente, preferibilmente non alcolico, per chiudere i pori della pelle dopo la detersione. Si possono utilizzare delle acque aromatiche, quella alla lavanda ha un potere antinfiammatorio ed è adatta ad ogni tipo di pelle.

  • Applicare una buona crema viso purificante: esistono molte creme viso per pelli grasse, astringenti e lenitive; le erbe più indicate in questi casi sono la Bardana, Limone dalle proprietà depurative e sebonormalizzanti e creme agli estratti di Aloe, Malva e Calendula dall’azione lenitiva ed idratante. Una volta scelta la propria crema viso applicarla con le mani pulite e con un breve massaggio per evitare di estendere l’infezione.

Qui: maschera viso per pelli grasse!

  • Dilatare i pori della pelle con il vapore: da fare una volta a settimana, portando ad ebollizione l’acqua in un pentolino, poi versare un cucchiaio di bicarbonato e 2-3 gocce di olio essenziale di Tea Tree. Quindi, esporre la pelle del viso ai vapori coprendo la testa con un asciugamano.

  • Fare una Maschera viso: 1 o 2 volte a settimana, è utile applicare una maschera di bellezza dal potere astringente ed assorbente. In questo caso gli ingredienti da prediligere sono: Argilla, Propoli, Bardana, Tea Tree, Salvia. Si può utilizzare una maschera già fatta oppure realizzare una maschera viso fai da te con l’argilla.

  • Scrub: ogni 10-15 giorni, si può effettuare uno scrub viso. Si può realizzare uno scrub naturale fatto in casa come nel link dedicato oppure mescolando sale fino, yogurt, miele e e qualche goccia di limone.

  • Prendere il sole: i raggi del sole hanno un effetto disinfettante e riducono la proliferazione dei microrganismi, ma non sempre questo comporta un miglioramento. In alcuni casi, infatti, si può avere un aumento della produzione di cheratina e la formazione di nuovi comedoni, con un peggioramento della problematica. Quindi il consiglio è quello di esporsi al sole con prudenza, utilizzando sempre una buona protezione solare.

Ovviamente questi sono solo dei suggerimenti e non sostituiscono il parere del medico. Se la situazione lo richiedesse si consiglia di effettuare una visita specialistica dal dermatologo.

1 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *