Spezie e salute del cervello

Le spezie, generalmente di provenienza esotica, vengono usate per aromatizzare cibi e bevande ma, specialmente in passato, anche in medicina e in farmacia.

Molteploici sono, infatti, i benefici che apportano al nostro organismo. Depurano, sgonfiano l’intestino, sono ipoglicemia anti e, in particolare quelle più piccanti, svolgono un’azione protettiva nei confronti del tumore alla prostata e allo stomaco e riducono il colesterolo.

Spezie

Vediamo come nello specifico 4 spezie mantengono in salute il cervello.

Zafferano

Lo zafferano – è una spezia con elevate capacità antiossidanti. Oltre a combattere i sintomi depressivi, favorendo la produzione di serotonina, migliora l’apprendimento e la memoria.

Curcuma

La curcuma – la curcumina all’interno della curcuma è utile al cervello perchè attiva un enzima antiossidanti chiave che riduce la formazione di placche, caratteristiche della sclerosi multipla.

Salvia

La salvia – è un potente antiossidanti e anti-infiammatorio. Uno studio pubblicato su Pharmacological Biochemical B., ha dimostrato che 30 microlitri di estratto di salvia migliorano la memoria.

Cannella

La cannella – anche solo l’odore di cannella è capace di stimolare positivamente le funzioni cerebrali. In particolare, la cannella migliora la memoria, la reattività e la capacità di riconoscere le cose.

138 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *