La tosse grassa si cura con lo zolfo naturale

La tosse grassa è quella che si caratterizza per una grossa quantità di muco nei bronchi. Questo muco è presente sempre lungo tutti i “tubi” che trasportano l’aria all’interno del corpo. E insieme all’aria nei polmoni entrano anche polveri, virus e batteri presenti nell’ambiente. Il muco che ricopre i bronchi ha il compito di imprigionare queste sostanze nocive. Quando ce ne sono tanti si produce molto catarro che il corpo cerca di eliminare con i colpi di tosse grassa. A volte può essere difficile liberarsi dal muco in eccesso. Quindi cerchiamo insieme sostanze naturali che possano aiutarci a rompere queste lunghe catene di muco che provocano la tosse grassa.

La sostanza che più è efficace per questo scopo è lo Zolfo. E per utilizzare Zolfo naturale lo cerchiamo nel mondo vegetale, perché qui si trova in modo facilmente assimilabile dal corpo umano.

Quindi per curare la tosse grassa andremo a prendere zolfo naturale da sostanze che ne sono ricche come ​ cipolla o l’aglio​. Proprio per questo motivo vi propongo la preparazione dello sciroppo di cipolla. La ricetta che utilizzo è quella originale della nonna di Caterina. Questa donna era una contadina polacca che gestiva una grande famiglia con il piglio di un generale e non faceva mai mancare lo sciroppo di cipolla nella sua farmacia casalinga.

 

RICETTA DELLO SCIROPPO DI CIPOLLA

 

INGREDIENTI

  • 3 cipolle medie
  • 6 cucchiaini di zucchero oppure miele

PROCEDIMENTO

Si taglia la cipolla a cubetti abbastanza grandi.

Si mette in un vaso di vetro e facendo uno strato di cipolla e uno di zucchero (o miele) fino ad esaurimento degli ingredienti. Si lascia ripodsare in un luogo caldo per 4-5 ore e lo sciroppo è pronto. Si può prelevare direttamente il sugo dal barattolo oppure filtrare e bere.

Se ne può assumere un cucchiaio per 4-5 volte al giorno e si può conservare per non più di 1 settimana al fresco, ma non in frigorifero.

Manuela Succi
farmacista naturopata
www.lacuranaturale.com

185 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *