Allergia alle graminacee: rimedi naturali

Un’allergia è una reazione eccessiva del sistema immunitario verso sostanze, denominate allergeni, che sono presenti nell’ambiente in cui viviamo e che normalmente risultano innocue per l’organismo. Nei soggetti geneticamente predisposti, però, vengono riconosciute erroneamente come nemiche.

Questo determina una reazione di difesa eccessiva del sistema immunitario, che provoca il rilascio di sostanze infiammatorie con la conseguente comparsa di manifestazioni cliniche diverse e fastidiose per il nostro corpo che vanno sotto il nome di reazione allergica.

Nel caso delle allergie alle Graminacee gli allergeni sono rappresentati dai pollini. Si tratta di piccoli corpuscoli, invisibili ad occhio nudo, che vengono prodotti dalle piante durante il periodo della fioritura a scopo riproduttivo, trasportati e dispersi dal vento anche a grandi distanze.

Un’alternativa agli antistaminici classici può essere rappresentata dalla fitoterapia e dagli antistamminici naturali.

Il più importante rimedio naturale è rappresentato sicuramente dal Gemmoderivato di Ribes Nero (Ribes nigrum L). E’ un prodotto ottenuto con le gemme fresche della pianta in questione fatte macerare in una soluzione di acqua, alcool e glicerina. Esso svolge un’azione cortison-like, ossia stimola la produzione da parte delle ghiandole surrenali di cortisolo, un cortisone endogeno che aiuta l’organismo a reagire di fronte ad infiammazioni di vario genere.

Agisce quindi come potente antinfiammatorio, antiallergico, antistaminico, immunostimolante ed antiastenico.

Viene indicato nei processi infiammatori generalizzati e locali, nelle sindromi allergiche in generale, in caso di asma bronchiale, rinofaringiti recidivanti, orticarie, eczemi e sindromi influenzali.

La posologia è di 1 goccia/chilo, per due volte al giorno, in un po’ d’acqua, preferibilmente alle ore 8:00 e 15:00.

Altri rimedi fitoterapici utili sono:

  • Gemmoderivato di Rosa Canina (Rosa canina): ottimo per problemi all’apparato respiratorio di soggetti allergici e bambini, è un buon rimedio naturale per la rinite allergica, congiuntivite e asma generate da contatto con pollini di graminacee. Posologia: 1 goccia/chilo, per due volte al giorno, in un po’ d’acqua, prima dei pasti principali.
  • Gemmoderivato di Viburno (Viburnum lantana): distende i bronchi nel caso di spasmi e fluidifica le secrezioni. E’ consigliato nelle persone allergiche soggette ad asma. Dosaggio: 1 goccia/chilo, per due volte al giorno, in un po’ d’acqua, prima dei pasti principali.
  • Tintura Madre di Piantaggine (Plantago major): è un ottimo antinfiammatorio e antistamminico naturale che aiuta a ridurre i sintomi dell’allergia alle graminacee. La parte utilizzata per preparare la tintura sono le foglie, le quali contengono l’aucubina, con marcate proprietà antiallergiche e decongestionante. Dosaggio: 1 goccia/chilo per due volte al giorno, in un po’ d’acqua, dopo i pasti principali.

E’ importante ricordare che l’azione di questi prodotti è più lenta rispetto a quella dei farmaci, per questo si consiglia di iniziare la loro assunzione circa un mese prima del periodo in cui si presenta l’allergia alle graminacee.

Si consiglia inoltre di essere sempre costanti nell’assunzione, per ottenere dei buoni risultati.

Questi rimedi naturali infine non presentano gli effetti collaterali che possono presentare i farmaci, né per sovra dosaggio, né per assunzioni prolungate nel tempo e possono essere assunti sia dagli adulti, sia dai bambini (dai 2 anni di età).

Info: https://blog.erbecedario.it 🙂

12 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *