Zenzero – Stomaco

  • Presso alcune società e popolazioni indiane, la radice di zenzero è trattata fino a diventare una sorta di pomata o pasta che può essere adatta al trattamento del mal di testa. Si usa infatti applicare una buona dose di questa pasta su fronte e tempie per alleviare i dolori di testa ed anche contro i mali di stagione, tra cui il raffreddore. L’uso in cucina è strepitoso, molte bevande – tra cui il tè – vengono insaporite proprio con l’uso dello zenzero;
  • Puó essere usato per il trattamento e la prevenzione dell’influenza;
  • In Indonesia si eseguono preparazioni a base di zenzero per contrastare alcuni problemi di salute come stanchezza, pressione alta, reumatismi, ed è assunto anche per combattere obesità, disordini alimentari e cattive abitudini che possono provocare disturbi di stomaco;
  • Nelle Filippine: oltre al trattamento di raffreddore e placche ed infezioni alla gola, lo zenzero è consumato a colazione in una bevanda che prende il nome di salabat, composta da zenzero e zucchero;
  • Negli Stati Uniti d’America si è soliti consumare questa radice come integratore alimentare. Lo zenzero è addirittura riconosciuto dalla Food and Drug Administration come alimento decisamente salutare soprattutto contro la nausea gravidica e la nausea da mal di mare.

Già nella medicina tradizionale cinese lo zenzero è stato utilizzato per oltre 2.000 anni per calmare lo stomaco e curare la nausea, ed è risaputo che è utile per prevenire e combattere i fastidi di uno stomaco sottosopra durante il viaggio in auto, nave e aereo. 
Il gingerolo, l’ingrediente responsabile del sapore pungente dello zenzero, è elencato nel database USDA delle sostanze fitochimiche come avente la capacità di prevenire e curare la nausea e vomito.

Lo zenzero è anche un ottimo carminativo aiuta, cioè, ad eliminare i gas dal tratto intestinale.

Per queste sue proprietà è ideale da assumere dopo i pasti, per aiutare lo stomaco dopo un’indigestione, per chi soffre di intolleranze alimentari.

Può essere utilizzato sia fresco o essiccato:

  • in polvere come condimento nei piatti, nelle zuppe e nelle insalate;
  • fresco e grattugiato come condimento nei piatti, nelle zuppe e nelle insalate;
  • fresco e tagliato a pezzettini per fare una tisana;
  • fresco nell’estrattore o centrifuga o frullato per fare un potente succo benefico;
  • per preparare insieme al miele e al limone un potente rimedio antinfluenzale

Inoltre è un antiossidante e un antitumorale naturale e… rappresenta un importante aiuto nella dieta grazie alle sue innate proprietà dimagranti grazie al gingerolo!

ATTENZIONE!!! Lo zenzero essendo una vera e propria medicina può interferire con i farmaci, è quindi importante consultare il proprio medico. In particolare può aumentare l’attività di anticoagulanti orali, dei farmaci antinfiammatori e degli antiaggreganti piastrinici.

Per voi 10 idee per usare lo zenzero!!! 😋

0 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *