La cipolla

Se volete preparare un contorno particolare a base di cipolle stufate, oppure delle cipolle caramellate, non dimenticate di aggiungere un pizzico di cannella ne resterete stupiti.
Altre erbe e spezie classiche perfette per condire cipolle sono menta, timo, basilico, pepe e coriandolo.

Per sfruttare al meglio tutte le proprietà della cipolla sarebbe meglio consumarla cruda, in quanto con la cottura si perdono una serie di sostanze benefiche.

Sconsigliati in caso di gastrite le fritture, le bevande gassate e la frutta secca. Consentiti, ma con moderazione, invece, latte o yogurt parzialmente scremati, agrumi, pomodori, pepe, menta, cipolle, peperoncino e cioccolato.

✨CIPOLLA E DIABETE
Le piante che vengono usate per trattare il diabete nella tradizione popolare sono molte. Alcune di queste hanno ricevuto una valutazione scientifica e medica che ne ha valutato l’efficacia e la sicurezza. Tra queste ci sono il melone amaro, i chiodi di garofano, la cannella, il fieno greco e la cipolla.

Secondo la ricerca, la cipolla abbassa la glicemia grazie al suo contenuto di flavonoidi come la quercetina e la cisteina. Questi composti possiedono proprietà antidiabetiche, antibiotiche, ipocolesterolemiche, fibrinolitiche e altro ancora.

In uno studio condotto in Sudan si è scoperto che la cipolla (Allium cepa), ha effetti ipoglicemici sulle persone. Per questo motivo i ricercatori hanno affermato che può essere utilizzata come integratore alimentare nella gestione del diabete mellito di tipo 1 e / o di tipo 2.

Lo studio è stato condotto su pazienti con diabete 1 e diabete 2. L’assunzione di 100 gr cipolla grezza, ha causato una notevole riduzione dei livelli di glucosio nel sangue.

0 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *