Palo Santo

Il palo santo è uno dei rimedi più utilizzati per purificare gli ambienti e disperdere le energie pesanti.

Il suo nome originario è Bursera Graveolens, si tratta di un albero tropicale originario dell’America centrale e meridionale.

Questo albero, comunemente chiamato Palo Santo, cresce spontaneamente in Perù e in Ecuador, terra nativa degli antichi popoli Inca, da cui veniva utilizzato comunemente per rituali antichi e purificazioni.

Gli antichi sciamani lo utilizzavano per allontanare le energie negative e scongiurare avvenimenti nefasti.

Anche in Italia, il palo santo è molto utilizzato dai terapeuti che lavorano a livello energetico e in maniera olistica.

Bruciare questo piccolo legnetto e lasciare che la sua essenza si diffonda nella stanza, aiuta a proteggersi dalle energie sgradite presenti nella stanza. Infatti, il fumo denso che ne deriva assorbe ed elimina i ristagni energetici, parole e pensieri pesanti, difficoltà emotive e negatività rilasciate in tal luogo da coloro che ci sono passati.

Nei tempi antichi veniva usato durante i rituali ma anche per finalità terapeutiche, per curare le persone e alleviare i dolori. Dona beneficio per i problemi muscolari come l’irrigidimento e le tensioni localizzate e per problemi della pelle.

UTILIZZO – ✨bruciare il legnetto e lasciar sprigionare l’aroma.

✨Anticamente però, veniva anche bollito perché l’acqua di cottura era un toccasana per i problemi di stomaco e le difficoltà digestive.

✨La cenere raccolta dopo la bruciatura, veniva applicata sulle ferite della pelle per lenire e favorire la cicatrizzazione.

✨Ed infine, tiene lontano insetti e zanzare nella stagione estiva.

IMPORTANTE – quando si effettua una pulizia dell’ambiente con il palo santo, bisogna avere cura di passare negli angoli della stanza in cui si fermano le negatività maggiori.

👉🏻https://www.macrolibrarsi.it/prodotti/__bastoncino-palo-santo.php?pn=7581

0 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *