Come recuperare i maglioni infeltriti

Si può provare a ridare forma e morbidezza ai capi infleriti utilizzando lo shampoo per bambini (o il balsamo per capelli), più delicato e in grado di penetrare all’interno delle fibre dei tessuti per ammorbidirle e distenderle.

Occorrente:

  • Shampoo per bambini (o balsamo per capelli);
  • 2 asciugamani grandi.

A questo punto, riempire con dell’acqua tiepida una bacinella, abbastanza grande da contenere il maglione da ripristinare e, versare al suo interno un tappo colmo di shampoo.

Lasciare in ammollo il più a lungo possibile, almeno fino a che l’acqua all’interno della bacinella non sarà diventata fredda. 

In questo modo daremo la possibilità allo shampoo di agire e di penetrare nelle fibre, affinché possa distenderle e permettere al capo di riacquisire le sue dimensioni originarie

Trascorso il tempo necessario si potrà estrarre il capo dalla bacinella e risciacquarlo: si dovrà solo strizzarlo delicatamente, senza esagerare, per evitare che le fibre si ritirino nuovamente. 

Quando avremo eliminato la maggior parte dell’acqua in eccesso si potrà spostarlo su uno degli asciugamani in precedenza stesi su una superficie piana. Arrotolare il maglione nell’asciugamano e premere affinché la spugna assorba più acqua possibile.

Completata questa operazione si potrà liberare il capo di abbigliamento dal primo asciugamno e metterlo sul secondo. Ripetere l’operazione precedente. Lasciare,ora, che si asciughi in maniera naturale, senza quindi sfruttare fonti di calore artificiale, avendo cura di sistemarlo per bene, magari lasciandolo all’aperto, perfettamente steso su una superficie. 

Nel momento in cui sarà asciutto la magia sarà avvenuta. La riuscita dipende dal grado di infeltrimento.

Come si può evitare di restringere o infeltrire un capo di abbigliamento? Per centrare l’obiettivo è sufficiente seguire alla lettera tutti i procedimenti raccomandati dalle etichette poste all’interno dei capi stessi. 

Non è il caso di lavare un maglione a 60° se l’etichetta raccomanda di farlo a 30°, così come sarebbe sciocco avviare la centrifuga per un capo delicato.

Ancora più attenzione richiedono i capi che vogliono essere lavati a secco, in questo caso è da preferire la tintoria. Per evitare di non poter più indossare il capo d’abbigliamento preferito.

1 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *