Gomasio fatto in casa

Il gomasio (in giapponese: ごま塩 da ごま, goma, semi di sesamo e 塩 shio, sale) è un prodotto utilizzato nella cucina asiatica e composto da sale marino e semi di sesamo tostati e pestati, a volte arricchito con alghe. Nella cucina giapponese è utilizzato talvolta sul riso lessato o sugli onigiri.

Nella cucina orientale il gomasio viene utilizzato come condimento per insalate o salse. Viene usato anche nella cucina macrobiotica e a fini terapeutici.

Il sesamo va lavato e poi tostato in una padella a fuoco lento per non bruciarlo, mescolando in continuazione in modo che i semi si tostino uniformemente. Quando i semi di sesamo non resteranno più attaccati al cucchiaio col quale li gireremo, vorrà dire che sono pronti. Successivamente si tosta anche il sale, fino a che i grani non si scuriscono un poco.

A questo punto, si può procedere a pestare il tutto assieme in un mortaio (suribachi). Le proporzioni tra gli ingredienti che consiglia il Dottor Berrino sono: 7cucchiai di semi di semamo e 1 raso di sale fino. Ma possono variare, solitamente si utilizza una proporzione di sesamo/sale di 7:1 fino a 12:1. Va mescolato lentamente in modo circolare fino a quando ogni seme è schiacciato a metà e il sale vi penetri all’interno. Il gomasio non deve essere pestato troppo fine.

Vi allego il video del Dottor Berrino, che io adoro, dove spiega per bene il procedimento dando anche ottimi consigli. Tra questi spiega bene come il gomasio costituisce un ottimo sistema per l’organismo di assorbire il sale, che quando viene rivestito dall’olio del sesamo viene assorbito con maggiore facilità. Si consiglia comunque di assumerlo con moderazione, in particolare per i bambini dovrebbe essere preaparato con meno sale. Il sesamo è ricco di proteine, calcio, fosforo, ferro, vitamina A e niacina.

Per mantenere intatte le sue proprietà, il gomasio dovrebbe essere messo in un vasetto ben chiuso e consumato entro una settimana.

Viene utilizzato anche a scopi terapeutici, in particolare per migliorare la digestione, la qualità del sangue e l’assorbimento intestinale. Può inoltre alleviare la fatica e alcuni dolori come il mal di testa e il mal di denti. In ambito terapeutico il rapporto tra sale e semi di sesamo è di 1:3, 1:4.

Felice Gomasio a tutti!!! 🙂

1 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *