Se fa tanto caldo…

✨Cosa succede se si beve l’acqua troppo fredda?

Oltre a problemi legati al processo digestivo, l’assunzione di acqua fredda può causare anche sensibilità dentale, gengivale e nevralgie, così come emicrania, spossatezza, aumento del senso di sete, e persino un cambiamento della frequenza cardiaca.

✨L’acqua troppo fredda non disseta.

Contrariamente a quanto si pensi, l’acqua troppo fredda non disseta. Come mai? Cosa succede all’organismo? Il consumo di acqua a bassissime temperature mette sotto stress il corpo per via del fatto che non riesce ad assorbirla come dovrebbe. Questo significa che pur bevendo acqua ghiacciata in grandi quantità l’organismo non sarà mai completamente soddisfatto dal punto di vista del fabbisogno idrico.

In questo caso non si parla di disidratazione grave come avverrebbe in caso di forte carenza di acqua, ma gli effetti che ne conseguono hanno comunque un certo peso: stanchezza, emicrania, difficoltà di concentrazione, nervosismo.

✨Consigli per evitare lo sbalzo termico.

I rischi legati all’assunzione di acqua fredda aumentano in estate perché il caldo stimola la sete, inducendo le persone a bere le bevande in misura maggiore e a temperature ancora più basse. Anche d’inverno, però, il consumo di acqua ghiacciata non si placa: l’errore è credere che, poiché la temperatura esterna è inferiore, non vi sia sbalzo termico; in realtà la situazione è ben diversa, perché la temperatura corporea è ancora più alta di quella dell’ambiente che ci circonda.

0 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.