Inestetismi della pelle, scopriamo come prenderci cura del nostro corpo e della nostra pelle.

Inutile e superfluo utilizzare creme e gel se prima non andiamo a depurare il nostro corpo e curare il nostro intestino!

Per favorire il processo di normalizzazione della pelle è essenziale agire sul metabolismo in generale e sugli eventuali disordini epatici e intestinali, che finiscono inevitabilmente per riflettersi a livello cutaneo. Un buon drenaggio oltre a favorire l’eliminazione delle scorie tossiche prodotte dall’organismo, potenzia la funzionalità del fegato, aumenta la secrezione biliare, il transito intestinale e la diuresi.

Proprio in quest’ottica, la radice di Bardana rappresenta – per la sua azione mirata sulla cute – un rimedio di “prima scelta”: si tratta di una pianta erbacea annuale, tipica dei luoghi incolti, dalle lunghe foglie rivestite da peluria biancastra sulla prte inferiore. I suoi meravigliosi fiori, di colore porpora, hanno forma singolare e affascinante.

Utilizzata per la cura di numerose dermatopatie, questa pianta è nota da sempre per la sua azione depurativa e disintossicante. Ma non solo.

Oltre ad esercitare una valida azione antiossidante, contiene elementali capaci di proteggere componenti importanti della pelle quali il collagene e capaci di inibire la “ialuronidasi”, un enzima responsabile di molti dei danni ai tessuti osservabili in caso di acne e dermatite seborroica. Grazie infine alla stimolazione delle ghiandole sudorifere viene favorita l’eliminazione dei residui della degenerazione cutanea che determinano la formazione dei punti neri e dei comedoni.

E’ possibile assumerla sotto varie forme, la modalità di somministrazione che consiglio oggi è sotto forma di infuso. Fai così, procurati in erboristeria della radice di bardana; è sufficiente usarne un paio di cucchiaini per tazza. Fai bollire dell’aqua e poi spegni. Aggiungi la bardana, copri e lascia in infusione per 10 minuti. La dose consigliata è di 2-3 tazze al giorno.

Ma non è sufficiente! Bisogna lavorare anche su altri livelli… Un aspetto frequentemente trascurato nella cura di questa patologia è la necessità di fornire all’organismo un potenziamento delle difese immunitarie, che permette sia di ristabilire una buona funzionalità del sistema immunitario – spesso provato da lunghe terapie antibiotiche (usate contro l’acne) – sia di stimolare la reattività alle infezioni, incluse quelle tipiche dell’acne.

Tra gli “immunostimolanti” naturali, la radice di Echinacea rappresenta sicuramente la più indicata perché associa, alle sue ben note proprietà stimolanti sul sistema immunitario, una buona attività antinfiammatoria e antibatterica.

Grazie all’Echinacea, la pelle presenta una maggiore capacità di limitare la diffusione dei germi e delle altre sostanze estranee dannose, che rimangono localizzate nel punto in cui è avvenuta la lesione acneica. Inoltre, viene favorito l’accumulo di sostanze fondamentali (mucopolisaccaridi) per la rigenerazione e la riparazione dei tessuti.

Anche il ribes nigrum è un ottimo alleato, ha proprietà antiossidanti, contrasta i radicali liberi, previene l’invecchiamento precoce. Ricco di vitamina C molto utile per migliorare il microcircolo. I frutti del ribes nero contengono anche vitamine del gruppo B (B1, B2, B3, B5 e B6), vitamina E (protegge la pelle dall’azione dei radicali liberi, i principali responsabili dell’invecchiamento cutaneo e dei danni cellulari), e sali minerali, soprattutto potassio, fosforo, calcio e magnesio, ma anche, in minore quantità, sodio, ferro, manganese e zinco. Questi piccoli, ma potenti frutti, hanno proprietà diuretiche, antinfiammatorie, depurative, astringenti e antiallergiche.

L’olio che si ricava dai semi, usato sia a scopo alimentare che cosmetico, è molto ricco di vitamina E e acidi grassi essenziali omega-3 e omega-6. È ottimo, quindi, per abbassare il colesterolo LDL, quello “cattivo”, e alzare quello HDL, il “buono”. L’olio ha anche proprietà antinfiammatorie e ipotensive.

Infine, abbiamo il trattamento locale. L’obiettivo principale della terapia locale dell’acne è il controllo dell’infezione batterica che caratterizza le pustole acneiche e le aree circostanti a queste ultime: in modo analogo alla terapia farmacologica, anche la fitoterapia mira principalmente a un’azione antimicrobica locale avvalendosi di principi attivi vegetali dalla spiccata azione antibiotica e antibatterica.

Si tratta soprattutto di oli essenziali, come quello di Malaleuca (Tea tree oil), di Lavanda o di sostanze note per la loro efficacia antinfiammatoria e antimicrobica come la Propoli, capace di arginare non solo lo sviluppo dell’infezione, ma di contribuire a calmare e disinfiammare la pelle irritata. Anche per applicazioni locali la Bardana è un ottimo rimedio purificante e antibatterico, frequentemente associata a piante come la Calendula – dotata di attività antisettica, cicatrizzante ed antinfiammatoria – o all’olio di Iperico che ripristina l’epidermide lesionata.

Come si usano…

Esitono creme naturali in commercio che possono essere applicate locamente ma non solo. La calendula, ad esempio, può essere applicata in forma di impacco, dopo aver realizzato un semplice infuso o dopo aver diluito una parte di tintura madre in 4 parti di acqua.

Il Tea tree oil (olio di Melaleucam) o, in alternativa, l’olio di Lavanda si possono applicare puri sui foruncoli con al’iuto di un bastoncino di cotone. Consiglio di applicarlo almeno due volte al giorno, mattina e sera, dopo aver pulito perfettamente il viso con un prodotto delicato, possibilmente naturale.

In alternativa è possibile preparare un infuso a base di fiori di Calendula (1 cucchiaino) e foglie di Salvia (1 cucchiaino) in circa 200 ml di acqua bollente. Si lascia in infusione 20 minuti prima di filtrare e – dopo aver fatto freddare – si applica l’infuso in impacco imbevendo dischetti di cotone e lasciando in posa sulle zone da trattare per 10-15 minuti.

Adesso, avete molti strumenti nelle vostre mani. Ma manca la parte dell’intestino… bhè la vedremo la prossima volta. Ricordate di bere molta acqua e di preferire una alimentazione sana ed equilibrata. Il vostro corpo, in generale, e la pelle, in particolare, vi ringrazieranno in maniera assolutamente evidente.

Un Abbraccio 🙂 LaNonna^^^

17 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *