Cos’è l’INCI? Perchè è importante imparare a leggerlo?

L’INCI o International Nomenclature of Cosmetic Ingredients è l’elenco degli ingredienti cosmetici contenuti in un dato prodotto; dal 1997 è obbligatorio per il produttore inserire sul prodotto, o sulla sua confezione, la lista degli ingredienti che contiene in ordine decrescente (da quello presente in quantità maggiore).

È difficile comprendere l’INCI perchè non è scritto in base alla lingua che si parla nel Paese dove il prodotto viene venduto in quanto gli ingredienti di origine vegetale sono scritti in latino, mentre quelli che hanno subito una trasformazione chimica sono scritti in inglese; i coloranti, invece, presentano la nomenclatura CI che sta per Colour Index seguita da un numero identificativo che varia in base al colore, ovviamente.

Perchè è importante imparare a leggerlo? Cosi come è importante conoscere cosa ingeriamo è necessario sapere cosa spalmiamo sulla nostra pelle. La nostra pelle che è un vero a proprio apparato, si chiama infatti: apparato tegumentario, e come tale assorbe tutto, facendo poi lavorare il nostro fegato, per pulire e filtrare le varie sostanze assorbite, prima di metterle in circolo nel sangue. È fondamentale, quindi, imparare a distinguere i prodotti che possono nuocere alla nostra pelle (non dermocompatibili) e ai nostri capelli, provocando non solo imperfezioni (acne, punti neri, grani di miglio, ecc…),ma in casi estremi anche tumori.

I prodotti maggiormente nocivi sono:

  • I derivati del petrolio come:
  1. Petrolati (es.paraffina, cera microcristallina, vaselina, ecc…)
  2. Siliconi (la maggior parte dei quali sono indicati con il suffisso -one)
  3. Peg (es PEG 100, PEG 7, ecc…)
  • Sles o Sls.
  • Sali d’alluminio.
  • Parabeni (indicati con il suffisso -paraben).

Molto spesso le case cosmetiche (anche le più famose e costose) tendono ad usare questo tipo di ingredienti perchè sono molto economici (anche in prodotti per neonati!ATTENZIONE!), quindi fate molta attenzione quando acquistate e non lasciatevi ingannare dai cosmetici venduti in farmacia, in quanto è necessaro, anche in quel caso, controllare l’INCI.

E’ importante differenziare i prodotti BIO, i quali contengono solo ingradienti di origine naturale, da quelli con BUON INCI che, invece, seppur contengono ingredienti chimici, non presentano al loro interno gli ingredienti nocivi appena elencati.

Ma, una volta letti gli ingredienti, come potete valutare il loro livello di tossicità? La risposta le trovate consultando il biodizionario!

Grazie a Roberta e al suo articolo che ho ripreso e modificato per il mio blog. Grazie di cuore.

0 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *