Prendersi cura della lana. 🧶

La lana è una fibra animale formata da sottili strati di cheratina composti in filamenti molto simili ai capelli umani.
Proprio come i nostri capelli, queste fibre vanno curate con attenzione, non solo uno “shampoo” quindi, ma un trattamento di bellezza completo di balsamo e una periodica maschera, che le rigeneri sino alla trama. Per far sì che il nostro maglione di lana resti perfetto dobbiamo prevedere prodotti per il bucato che nutrano le fibre per farle rimanere idratate, luminose e lubrificate in modo da scivolare tra loro senza creare i fastidiosi nippoli… e meglio ancora senza incorrere in pericolosi infeltrimenti.

LAVARE LA LANA CON IL BICARBONATO DI SODIO

Procuratevi un po’ di bicarbonato di sodio in polvere.
Riempite quindi la vasca da bagno o il lavabo con acqua tiepida. Versate un misurino di bicarbonato di sodio e miscelate per bene. Fatto questo, immergete il vostro capo in lana in una soluzione di acqua con un misurino di bicarbonato di sodio. Lasciate in ammollo per 30 minuti, poi sciacquate con acqua tiepida e stendete il capo all’aria aperta, lontano dalle fonti dirette di luce e calore. Vedrete che tornerà come nuovo, morbido e senza il rischio che si infeltrisca.

I capi in lana non vanno assolutamente messi nell’asciugatrice. Meglio stenderli all’aria aperta, senza strizzarli. Se non è possibile usare uno spazio esterno, fate in questo modo. Fate sgocciolare il capo in lana. Adagiatelo quindi su un asciugamano di spugna. Ricoprite con l’altro lembo dell’asciugamano il capo d’abbigliamento, in modo da formare una sorta di involucro. Stendete il tutto in un luogo asciutto.

COME LAVARE LA LANA CON ACETO

Potete sostituite il bicarbonato di sodio con mezzo bicchiere di aceto di mele. Con questo rimedio naturale di lavaggio, avrete capi puliti, igienizzati e piacevolmente profumati. Per preservare la lana e non farla attaccare da insetti parassiti e termiti, sistemate nei cassetti una manciata di chiodi di garofano.

Vedrete che le tarme verranno respinte in maniera naturale. I vostri capi in lana saranno sempre al riparo da buchi e altri danni provocati da questi fastidiosi parassiti.
Quando fate il cambio di stagione, dovete riporre i capi in lana in modo corretto. Inserite ogni capo in un sacchetto di cellophane, avendo cura di togliere tutta l’aria in eccesso. All’interno del sacchetto, potete mettere delle erbe naturali che manterranno un fresco profumo, come ad esempio della lavanda o del mughetto.

Info: Curamos.it

0 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *