Fegato ingrossato

Se il medico, alla palpazione, riscontra che il fegato è ingrossato probabilmente si tratta di steatosi epatica: accumulo di grasso nel fegato. Ne soffre il 15-20% della popolazione. E’ un problema perchè aumenta il rischio di diabete, di malattie cardiache e di insufficienza epatica.

Quando il fegato è invaso dal grasso, l’organo entra in sofferenza e a volte si infiamma. In alcuni casi può subentrare un’evoluzione verso la cirrosi. Particolarmente rischiosa è la steatosi causata dall’abuso di alcol, in questi casi la prima mossa è evitarne l’abuso.

Farmaci risolutori per il momento non ci sono, allora che si fa?

Il rimedio principale consiste nel dimagrire: un obiettivo che si centra praticando attività fisica regolarmente ed eliminando il cibo spazzatura e le bombe caloriche. Spesso il problema si riscontra nelle persone obese o in sovrappeso. Una buona idea è quella di dedicare tempo aun esercizio fisico di 45′ per almento 3 volte alla settimana. Oppure 30′ tutti i giorni. 🙂

Una sana alimentazione studiata sulla singola persona che tenga conto delle eventuali patologie, preferenze alimentari e del bisogno calorico giornaliero è fondamentale. Ippocrate recitava “Fa’ che il cibo sia la tua medicina e che la medicina sia il tuo cibo“.

Ciascuno deve essere responsabile della propria salute. Ed è una responsabilità che non possiamo demandare ad alcuno! E’ così semplice: per stare bene è sufficiente prendersi cura di sè ed essere attenti a quello che mangiamo.

Attenzione agli zuccheri, anche sotto forma di bibite dolci. Lo zucchero, secondo alcuni studi, favorisce la deposizione di grasso nel fegato. Eliminare anche i fritti!

Bisogna eliminare il cibo spazzatura per avere una immediata riduzione dell’apporto calorico.

Buon cibo sano a tutti! 🙂

0 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *