Inscurire i capelli

La colorazione con mallo di noce è una tecnica antica, usata dai Persiani per tingere la lana destinata alla fabbricazione dei tappeti. Sui capelli il mallo di noce non rilascia un vero e proprio pigmento tintorio, ma un pigmento riflessante efficace per ottenere o accentuare i riflessi castani, scurendo i capelli biondi o castano chiari.
Il nome scientifico della noce è juglans regia, quindi nell’Inci lo trovate sotto la denominazione juglans regia shell powder oppure juglans regia seed coat powder. Se applicato sui capelli, il mallo di noce ha proprietà :
✨ lucidanti
✨ rinforzanti
✨ seboregolatrici
Come detto, attraverso ripetute applicazioni, il mallo di noce è in grado di scurire progressivamente i capelli chiari fino al raggiungimento di intense colorazioni brune/castagna.
È sufficiente sciogliere la polvere in acqua calda, fino a formare un composto cremoso e omogeneo, della stessa consistenza dello yogurt. Aggiungendo un cucchiaino di bicarbonato, si riesce a rafforzare la colorazione rilasciata, poiché il mallo di noce predilige un ambiente basico. Attendete circa 15 minuti e poi procedete all’applicazione sui capelli puliti, non importa se asciutti o bagnati. Distribuite uniformemente sulla capigliatura e coprite con della pellicola trasparente o con una cuffia per preservare l’umidità della pastella, condizione necessaria per garantirne il potere tintorio.
I tempi di posa vanno da 20 minuti a 2 ore, a seconda dell’intensità di colorazione desiderata. Al termine, si consiglia di lavare i capelli con sola acqua, applicando una noce di balsamo per contrastare l’eventuale secchezza delle punte. Raccomandato il risciacquo acido, che svolge l’importantissima funzione di chiudere le squame del capello, lucidandolo e fissando al meglio il colore. Basta aggiungere una sostanza acida, quale ad esempio aceto o succo di limone, all’acqua dell’ultimo risciacquo.

0 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *